Welfare aziendale - familiari non autosufficienti

Pubblicato il: 02/02/2019 - 15:03

Si possono ricomprendere tra le spese rimborsabili in base all’articolo 51, comma 2, lettera f-quater), Tuir anche quelle sostenute per l’assistenza svolta da un medico psicologo a favore di un familiare non autosufficiente (riconoscimento in base alla legge 104/1992)?


L’articolo 51, comma 2, lettera f-ter) del Tuir prevede che non concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente le somme e le prestazioni erogate dal datore di lavoro alla generalità dei dipendenti o a categorie di dipendenti per la fruizione dei servizi di assistenza ai familiari anziani o non autosufficienti indicati nell’articolo 12 del Tuir.
Pertanto, possono ricomprendersi tra le spese rimborsabili ai sensi della norma in commento anche le prestazioni rese dallo psicologo, purché rivolte nei confronti di familiari anziani o non autosufficienti come individuati nei precedenti documenti di prassi (circolare 2/E del 2005 e n. 28/E del 2016).

Risposta di Agenzia Entrate a Telefisco-Ilsole24ore del 31 gennaio 2019