Consulenti del lavoro - denuncia Enpacl entro il 17/09/2018

Pubblicato il: 04/09/2018 - 15:07

Contributi e adempimenti obbligatori 2018 (dal sito Enpacl.it)

Contributo soggettivo     Pari al 12% del reddito professionale prodotto in forma individuale o associata nell'anno 2017. E' dovuto dai Consulenti del Lavoro iscritti all'Ente, compresi i pensionati iscritti. Il reddito  professionale massimo sul quale è calcolato il contributo soggettivo 2018 è pari ad euro 97.296,00 al quale corrisponde un contributo soggettivo max di euro 11.676,00. E' comunque dovuto un contributo soggettivo minimo pari euro 2.089,00 (correlato ad un reddito minimo pari ad euro 17.410,00). Detto contributo minimo è corrisposto in quattro rate cadenti il 16 aprile, 18 giugno, 17 settembre e 16 novembre
Contributo integrativo     è calcolato applicando la percentuale del 4% su tutti i compensi rientranti nel volume d'affari ai fini IVA. Gli iscritti sono tenuti al relativo versamento all'Ente, indipendentemente dall'effettivo pagamento eseguito dal debitore. E' comunque dovuto un contributo integrativo minimo, pari a euro 304,00, da corrispondere entro il 17 settembre 2018.
Dichiarazione obbligatoria e versamento     Entro il 17 settembre 2018, tutti i Consulenti del Lavoro che risultino iscritti, anche per frazione d'anno all'Albo professionale, devono comunicare all'Ente, esclusivamente in via telematica, l'ammontare del reddito professionale e del volume d'affari ai fini IVA, conseguito e prodotto nell'anno 2017, nonché versare il saldo del contributo soggettivo (12% del reddito professionale, detratto il minimo) e il contributo integrativo. Tale versamento può essere effettuato in unica soluzione ovvero a rate (da due a quattro) con scadenza il 17 settembre, 16 ottobre, 16 novembre e 17 dicembre 2018.