Bonus occupazione sud - precisazioni di Inps

Pubblicato il: 12/08/2019 - 17:39

Con la circolare n. 102 del 16 luglio 2019 l’Istituto ha recepito le novità introdotte dal decreto
direttoriale dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro n. 178 del 19 aprile 2019 e
dall’articolo 39–ter del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante “Misure urgenti di crescita
economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi”, convertito, con modificazioni,
dalla legge 28 giugno 2019, n. 58, nonché fornito le indicazioni e le istruzioni per la gestione
degli adempimenti previdenziali connessi all’incentivo “Occupazione Sviluppo Sud”.

Con il presente messaggio si comunica che l’Istituto ha completato le elaborazioni massive
delle domande di riconoscimento dell’incentivo e che, come specificato al paragrafo 10 della
citata circolare, il datore di lavoro, entro 10 giorni di calendario dalla data di accoglimento
dell’istanza ha l’onere di comunicare – a pena di decadenza (cfr. l’art. 9, comma 3, del
decreto direttoriale n. 178/2019) - l’avvenuta assunzione, chiedendo la conferma della
prenotazione effettuata in suo favore.

Il termine decadenziale di 10 giorni di calendario dalla data di accoglimento dell’istanza per la
conferma della prenotazione vale anche per le richieste che perverranno nei giorni successivi
all’elaborazione cumulativa.

Al riguardo, si rende noto che, al fine di agevolare i datori di lavoro nel recupero delle somme
spettanti, sono stati prorogati i termini per il recupero degli importi relativi all'incentivo
"Occupazione Sviluppo Sud".

Pertanto, a parziale modifica delle indicazioni operative già fornite nel paragrafo 12 della
circolare n. 102/2019, nell’elemento <ImportoArrIncentivo> potrà essere indicato l’importo
del bonus relativo ai mesi di competenza di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno e
luglio 2019. Tali importi saranno poi riportati, a cura dell’Istituto, nel DM2013 “VIRTUALE” con
i codici di recupero “L519” e “L521”.

La valorizzazione del predetto elemento potrà essere effettuata fino al flusso contributivo con
competenza ottobre 2019.

Si evidenzia che anche per i datori di lavoro iscritti alla Gestione pubblica e autorizzati a fruire
dell’agevolazione, il recupero dei contributi relativi ai mesi da gennaio a luglio 2019 potrà
essere effettuato valorizzando gli elementi <AnnoRif>, <MeseRif> e <CodiceRecupero> di
<RecuperoSgravi> di <GestPensionistica> fino al flusso di denuncia con competenza ottobre
2019.

Inps, messaggio n. 3031 del 7 agosto 2019